05/02/12

Signora Bianca.

Nevica. E tanto. Ma tanto veramente, credetemi. Ed era quasi un anno che non accadeva, esattamente 11 mesi. Anche allora ne fece abbastanza, ma andò via subito, dopo due o tre giorni. Questa volta no, non è abbastanza, è tanta, e ci rimarrà, per molto tempo. Molto.
Sono appena tornato da una passeggiata sotto un miliardo di miliardi di fiocchi, tutti bianchi e tutti diversi uno dall'altro. Almeno così si dice. Ma son di quelle credenze che si fa presto a sostenere, tanto la controprova che non sia così non c'è, e mai ci sarà : chi afferma che non esistono due fiocchi uguali ha la stessa probabilità di dire una sciocchezza di chi sostiene l'esatto contrario. O no? Sono appena tornato, e la cosa bella è che quella moltitudine di fiocchi, quell'infinità di oggetti non emettono il minimo rumore. Solo il loro piccolo respiro, e basta. Con le persone invece basta un individuo che si crea una caciara immonda. E fastidiosa. Con la neve invece tutto si rallenta, si placa, gli eccessi scompaiono, il rumore viene sopraffatto da un etereo equilibrio, raro in natura e tanto meno tra gli umani, e lo stress e la fretta sono ricordi lontanissimi. La neve ci aiuta tantissimo, nessuno o pochi se ne accorgono, ci aiuta a riprendere contatto con noi. Sicuramente altre mille cose contribuiscono a fare questo, ma ora sto parlando della neve. I pensieri escono più fluidi e tutto intorno sembra più a nostra misura. Inoltre la neve è bianca, completamente bianca, senza compromessi : tutta bianca.  E il bianco, cari miei, è il colore del relax, serve ad addormentarsi e funziona come il contare le pecore! Tutto viene coperto da un vestitio bianco, anche i fili! Un vestito che calza a pennello, come se un bravissimo sarto lavorasse di fino! E scompaiono le differenze, le invidie, gli odi, le ingiustizie e le esagerazioni. Tutto assume un aspetto più compatibile con le nostre piccole menti.  Anche noi assumiamo un atteggiamento più ridimensionato : per forza di cose dobbiamo mettere da parte la fretta, sia che siamo a piedi che in auto (soprattutto...), poi vengono fuori tutti i limiti che per natura abbiamo, ma che in condizioni diciamo !normali" nascondiamo con la falsità, la spocchia, l'arroganza. E l'ignoranza soprattutto. Vengono a galla tutti i difetti della nostra Società, e se fossimo intelligenti faremmo tesoro di tutto questo per poter poi comportarci meglio durante tutto l'anno, ricordando che in realtà noi siamo piccoli piccoli, intrappolati in un mondo grande grande che a sua volta è incastrato in un Universo infinito infinito! E invece no, ce ne freghiamo, facciamo finta di dimenticarci subito cosa in realtà siamo, e  torniamo a giocare a fare gli idioti e a prenderci troppo sul serio. E a prendere sul serio , troppo, la vita stessa. E la neve non può fare altro che imbruttirsi, sporcarsi perdere il suo candore e sparire sotto i raggi del sole o sotto le ruote delle nostre orrende automobili. Senza il minimo rispetto la ammucchiamo e la facciamo scogliere sui bordi polverosi delle nostre carrettiere. Atroce destino, per una dea così bella e romantica!!..Ma prima o poi ella tornerà per ricordarci chi siamo e per far divertire i bimbi, tutti i bimbi, me, la Bacchi, tra qualche tempo TRG e fare incazzare chi, forse, non ha più spazio nel cuore o nella mente per sognare, perchè, sempre forse, si prende troppo sul serio.

0 commenti:

 

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Questo blog aggrega liberi pensieri e libere opinioni NON sottoposti ad alcun tipo di moderazione o censura. Si declina ogni responsabilità per opinioni e commenti pubblicati da utenti non registrati e/o anonimi. Questo blog NON rappresenta una testata giornalistica, NON aggrega notizie e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Questo blog è esente da ogni obbligo di iscrizione o registrazione previsto dalla Legge sull'Editoria (legge n.117 del 07.05.2012) in quanto NON ospita pubblicità, NON ha ricavi, e NON riceve contributi di alcun tipo.

Filippo Gatti Blog Copyright © 2013 -- Powered by Blogger