30/09/09

Il tempo passa......

E' tanto che non scrivo....troppo. Ho pure pensato di smettere, di non continuare ad alimentare questo scatolone confuso, perchè mi sentivo e mi sento vuoto di stimoli....ma un moto d'orgoglio mi ha imposto di rimettermi qui, e provare a risporcare queste pagine virtuali.
Perchè tenere un Blog, credetemi, per quanto a livello più che amatoriale (direi embrionale!), è moooolto impegnativo, specie se non lo vuoi riempire di stronzate e banalità. Nel senso che qualcosa di logico, almeno per me, lo voglio scrivere, e di atuale, che scaturisca in qualcuno di voi un pensiero, un ragionamento. E magari che poi venga sputato qui sopra.
E perchè non ho avuto tanti stimoli da Luglio?? Perchè se è vero che gli argomenti trattati qui sono normalmente di attualità e pseudo-politica, dobbiamo ammettere che di nuovo da metà estate in poi non è sucesso un granchè!
Abbiamo sempre il solito paranoico Pres. del Cons. sempre più esaltato e sempre più sulla crisi di un esplosione mentale, il quale però ha scoperto una cosa (che forse già sospettava da tempo...) : le sue palle le ha in mano quel mezzo uomo di Bossi, che non fa altro che sparare una cazzata ogni 2 giorni spaziando dal più becero antiitlianismo fino alla ben più grave e seria xenofobia mascherata da non so cosa.....si diverte a far venire il cazzo duro a quel pugno di nordisti impotenti arricchiti (spesso risparmiando i soldi dello smaltimento dei rifiuti delle loro porche aziendine mandando tutto sotto gli orti dei napoletani, per poi rimanere indignati se nella Capitale della Campania ci sono i mucchi di mondezza!!) giocando a respingere i veri Disgraziati del nostro secolo nello stretto di Sicilia, fregandosene del perchè o percome si trovavano li. E dimenticandosi di dire ai suoi sostenitori che quelle fetta di immigrazione clandestina ricopre solo il 5% si e no del totale che entra"clandestinamente" in Italia! Il resto passa comodamente dalla sue bella Malpensa, magari viaggiando in Buisness! Malpensa che fino alla primavera sembrava una questione di vita o di morte, se non la si salvava, ma che ora, come quasi tutto in Italia, è finito nel cesso, o nel dimenticatoio.....Ma poi chi sono i veri clandestini?? Boh?!
Poi abbiamo un Presidente della Camera che è spesso colpito da moti d'orgoglio e amor proprio, perchè forse si rende conto dello schifo che è costretto ad assistere, e avolte non riesce proprio a star zitto e tenta di raddrizzare un pochetto la barca dei veleni su cui poggia il suo deretano...speriamo che si getti presto in mare con un bel salvagente e salvi la sua anima in tempo!! Forza Gianfranco, puoi ancora rifarti una carriera....forse.
L'ultima cagata che sono costretto a inguiare in ordine di tempo è il condono per tutti i farabutti d'Italia che hanno rubato e nascosco danaro, venduto Cocaina a destra e a manca, specie in Parlamento, e che ora possono ripulire il loro malloppo! Ma d'altronde, come si dice, tale il padre tale il figlio, nel senso che se il padre inteso come governo di un paee è un farabutto, il figlio probabilmente non verrà su diversamente! E se, come da noi, il figlio già di suo nasce storto, nel senso che ha nel DNA il gene della furberia e del non rispetto delle regole civili e del buon vivere, e si ritrova un tutore, nello specifico la classe dirigente, che cavalca la deriva poco chiara e malandrina così che ella può fare comodamente il suo porco comodo, beh....ci accorgiamo come il tutto, come la cancrena non può che aggravarsi fino al tanto auspicato (da me) giorno in cui si dovrà......AMPUTARE!
Dimenticavo la questione della libertà di stampa, che non è proprio chiara, e la questione RAI che dire vergognosa è fare un bellissimo complimento!....Confido nella caparbietà dei vari Santoro, Floris, Iacona etc etc...forza ragazzi!
Una notizia bella nel panorama dei quotidiani è la nascita de "Ilfatto quotidiano", nuova realtà partorita dal giornalista Padellaro insieme a Travaglio e altri genietti del male....speriamo si mantengano in forma e a lungo.
In poche parole la vena da blogger mi si è chiusa perchè non è cambiato niente di radicale, il paese è sempre in mano alle persone meno adatte a fare delle scelte buone per la maggioranza di noi e credo che l'odio fra chi la pensa diversamente stia accentuandosi alimentata dalla classe politica priva di idee nuove, e che quindi la butta sulla cattiveria, da una parte e dall'altra.
Non ho affatto fiducia nel futuro dell'Italia.

2 commenti:

Maurizio Spagna ha detto...

IL TEMPO PASSA
…sentivo di sentire, meditavo per meditare
scrivevo per scrivere nel tempo andato…


Padre io
Padre e spirito
Il tempo è peccato
E penetra nella carne viva…
Come silenzio
Senza via di campo libero.

Madre io
Madre e spirito
Il tempo è umiliato
E penetra nella carne viva…
Come il buio
Senza battiti al cuore libero.

Come un soffio
Come un brivido
Il tempo passa
Più luminoso di un cero
E più tremante del proprio
Inverno libero.

Padre io
Padre in aiuto
Il tempo è una razza
E penetra nella carne viva…
Come l’incoscienza
Senza paesi e un racconto libero.

Madre io
Madre in aiuto
Il tempo è ritratto
E penetra nella carne viva…
Come anima burattinata
Senza abbraccio e braccio libero.

Come una strada
Come una fitta
Il tempo passa
Più nuvola della gioventù
E più svestiti del proprio
Estivo libero…

E così sia.


di Maurizio Spagna
Da “Il cuore degli Angeli”
www.ilrotoversi.com
info@ilrotoversi.com
L’ideatore
paroliere, scrittore e poeta al leggìo-

eviandare ha detto...

Bella poesia, ma molto difficile,a mio parere...Comunque grazie per il commento, fa sempre piacere condividere parole sul blog!

 

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Questo blog aggrega liberi pensieri e libere opinioni NON sottoposti ad alcun tipo di moderazione o censura. Si declina ogni responsabilità per opinioni e commenti pubblicati da utenti non registrati e/o anonimi. Questo blog NON rappresenta una testata giornalistica, NON aggrega notizie e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Questo blog è esente da ogni obbligo di iscrizione o registrazione previsto dalla Legge sull'Editoria (legge n.117 del 07.05.2012) in quanto NON ospita pubblicità, NON ha ricavi, e NON riceve contributi di alcun tipo.

Filippo Gatti Blog Copyright © 2013 -- Powered by Blogger