04/07/09

Alleluia!

Per fortuna che almeno per questa volta c'è Napolitano! Ho appena letto la notizia su Repubblica on.line che il Presidente ha convocato al Colle il buon Alfano (angiolino.......mah!!) per esporgli tutta la valanga di dubbi di anticostituzionalità e le problematiche future per l'andamento delle indagini se dovesse passare il famoso pacchetto sulla giustizia e sulle intercettazioni. Un pacchetto vergognoso a detta di tutti, tecnici e no, che ucciderebbe di fatto la possibilità per gli operatori della giustizia di continuare nella lunga, pericolosa e già difficilissima lotta alla delinquenza in genere (criminalità organizzata, delinquenza comune e terrorismo).
Se tante volteNpoliotano ha "ponziopilatato", come quando ha firmato il lodo-porcata-Alfano almeno questa volta si è reso conto che la legge in questione oltre che essere assolutamente indegna, mette a rischio la sicurezza del Paese, taglia le gambe a tutti coloro che nell'ombra e da anni sono in prima linea per la difesa della Giustizia. Solo una mente contorta, corrotta, deviata come quella di Berlusconi e dei suoi sgherri poteva sfornare cotanta volgarità legislativa. Già è passato ieri (con voto di fiducia) il pacchetto sicurezza che, anche se con pochi spunti interessanti, rimane un'altra legge che è innanzitutto inattuabile, per come il nopstro Paese è strutturato su per quanto riguarda gli immigrati e per la lentezza della burocrazia, e di conseguenza si capisce che è un'altro manifesto-spot elettorale per quella vasta fetta di arcaica popolazione denominata anch'ella però e purtroppo "Italiana" a cui diviene "duro" quando i loro vari leader pseudopolitici quali ad esempio Bricolo, Maroni, lo stesso Bossi o i vari Borghezio etc etc in tv dicono male degli immigrati e sparano a zero sui metodi per contrastare certi fenomeni purtroppo gravi e che andrebbero affrontati in benaltra maniera, più professionale e accorta.

1 commenti:

Uberuomo ha detto...

La Costituzione prevede che il Presidente della Repubblica, giudicando anticostituzionale una legge, possa rifiutarsi di firmarla, e rinviarla alle Camere.
Nessun articolo della Costituzione prevede o contempla la possibilità che il Presidente della Repubblica faccia ciò che ha fatto di sua iniziativa Napolitano, ovvero convocare il Ministro della Giustizia ed informarlo preventivamente della incostituzionalità della legge in questione, evitando in tal modo innanzitutto uno smacco all'immagine del Presidente del Consiglio e del suo partito, ed in secondo luogo permettendo così a quelli che la legge l'avevano scritta e voluta di riscriverla con qualche "piccola modifica nella forma" (ma non nella sostanza..) in modo tale da renderla "passabile" al giudizio sulla sua costituzionalità.
Quante probabilità ci sono ora che Napolitano NON firmi e NON approvi quella legge, dopo aver concesso al Governo l'occasione di modificarla "su misura" nella sua forma, pur rimanendo una LEGGE PORCATA nella sostanza, una legge che dovrebbe essere respinta in toto e su tutti i fronti, e che farà comunque incalcolabili danni alla Giustizia, all'Informazione, alla Libertà, e al Paese tutto?

APRITE GLI OCCHI!

 

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Questo blog aggrega liberi pensieri e libere opinioni NON sottoposti ad alcun tipo di moderazione o censura. Si declina ogni responsabilità per opinioni e commenti pubblicati da utenti non registrati e/o anonimi. Questo blog NON rappresenta una testata giornalistica, NON aggrega notizie e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Questo blog è esente da ogni obbligo di iscrizione o registrazione previsto dalla Legge sull'Editoria (legge n.117 del 07.05.2012) in quanto NON ospita pubblicità, NON ha ricavi, e NON riceve contributi di alcun tipo.

Filippo Gatti Blog Copyright © 2013 -- Powered by Blogger